It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei. Air France sta valutando nuovi tagli salariali

In programma ci sarebbe un secondo aiuto economico

Un altro aiuto statale in vista ed un taglio imprecisato di tagli agli stipendi. Per il vettore aereo Air France si preannuncia un futuro caldissimo e non soltanto per la stagione estiva che si sta avvicinando velocemente (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). La crisi della compagnia transalpina è di difficile gestione ed i negoziati con i sindacati stanno riguardando proprio i tagli da approntare nei prossimi mesi. Secondo quanto riferito nelle ultime ore dai media locali, la proposta sarebbe stata quella di ridurre appunto le retribuzioni, come anche il totale di giorni liberi per i dipendenti. Air Franche ha voluto precisare che si tratterà di provvedimenti temporanei, almeno fino a quando ci sarà la pandemia da coronavirus, al tempo stesso non sono previsti bonus oppure aumenti salariali per nessuno, manager compresi. Per i sindacati francesi non sarà semplice trattare, anche perché si tratterebbe del secondo piano relativo alla cassa integrazione dopo quello già approntato quando è iniziata l’emergenza sanitaria, un anno fa come è noto. La crisi dell’aviolinea transalpina è caratterizzata dalla poca redditività dei collegamenti aerei interni, al punto da abbandonarli in favore delle ferrovie francesi, e dal calo di quelli internazionali che sarebbero invece più redditizi. Un altro dettaglio di non poco conto è quello degli slot che l’aviolinea transalpina dovrebbe cedere, come avvenuto nel caso di Ita (Italia trasporto aereo), con lo scalo maggiormente indiziato che dovrebbe essere il “Charles De Gaulle” di Parigi. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1235800

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar