It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Apa (Uilm Genova). "Leonardo eviti una seconda Whirlpool ed apra gli occhi"

"I lavoratori non molleranno" dichiara il segretario generale del sindacato

Antonio Apa, segretario generale Uilm Genova, dichiara in una nota che: "700 lavoratori di Leonardo stanno sfilando per le vie della città recandosi in Prefettura per evidenziare, al prefetto, la situazione dell’automazione ed anche la specificità del sito Leonardo a Genova. Profumo la deve smettere di prendere in giro Fim, Fiom, Uilm di Genova, i lavoratori, le Istituzioni, il Parlamento, il ministro di allora Patuanelli e persino la Chiesa. In tutte le sedi non può pontificare la capacità tecnologica della struttura industriale del sito Leonardo e poi rinnegare le affermazioni positive fatte cedendo l’automazione con 400 persone e 150 milioni di fatturato. È necessario che il gruppo dirigente di Leonardo la smetta di fare finanza e ritorni all’economia reale, perché indipendentemente dalle enunciazioni fatte in Borsa sui risultati Leonardo, la situazione è molto più grave di quanto si possa immaginare. I lavoratori oggi con questa grandiosa manifestazione mandano un messaggio preciso a Leonardo: 'Saremo irremovibili sulla cessione dell'automazione', per salvaguardare una società che ha prodotto capacità tecnologiche e professionalità eccellenti. La cosa sorprendente è che i lavoratori giornalmente producono fatturato, a favore anche del gruppo dirigente, ma non prendono né laute liquidazioni né Obo, anzi, devono assistere a delle scelte sciagurate come dismissioni di attività produttive, ed alle continue assunzioni di gruppi dirigenziali che, messi a capo delle singole società, producono disastri. I 700 lavoratori Leonardo stanno dando due avvertimenti all’ad:

Non vogliamo che dopo l’automazione si attacchi anche alla cybersecurity

Se vuole trasformare l’automazione in una seconda Whirlpool si accomodi.

Questa volta Fim, Fiom, Uilm ed i lavoratori non molleranno, chiederemo al prefetto di sollecitare un incontro con il ministro dello Sviluppo economico Giorgetti unitamente alle Istituzioni. Se non arriverà un segnale di ripensamento sulla vendita dell’automazione vuol dire che apriremo definitivamente le danze".

red - 1236229

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar