It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Ugl Ta: "Enav attui piano d'azione per risolvere criticità"

La lettera indirizzata all'ad Simioni

Adriano Angelillo, vicesegretario nazionale di Ugl Trasporto Aereo, ha inciso una lettera a Paolo Simioni, amministratore delegato di Enav (Società nazionale assistenza volo). Come si legge nella nota, “ancora riverberano alcune frasi da Lei pronunciate e da noi duramente contestate, rispetto a cui stiamo procedendo ad un attento approfondimento. Rispetto alla leadership da Lei più volte richiamata ed alla quale Enav può ambire nel contesto Atm internazionale, siamo convinti fermamente che non si possa prescindere dalla valorizzazione del capitale umano e professionale ed è altrettanto importante effettuare tale valorizzazione all’interno di un contesto aziendale complessivo che tenga in giusta considerazione, oltre all’assetto tecnico-operativo, anche quello tecnologico ed infrastrutturale”. Angelillo ha poi aggiunto: “Volersi paragonare con provider esteri quando ancora in moltissimi nostri impianti non si hanno le più basilari condizioni tecnologiche, ambientali ed ergonomiche, sembra non soltanto un azzardo, ma un’occasione persa. Abbiamo più volte segnalato situazioni nelle quali ravvedevamo potenziali criticità in termini di sicurezza sul lavoro per i colleghi di Enav, costretti a più riprese a formalizzare le proprie richieste attraverso vertenze ed azioni di sciopero”. Non è mancato un focus su casi specifici: “Recentemente abbiamo attenzionato la società sulla condizione insostenibile dell’aeroporto di Verona Villafranca, presso il quale i colleghi forniscono il servizio di torre da una struttura fatiscente, risalente agli anni ’70, ereditata dall’Aeronautica Militare e che nel tempo ha usufruito di interventi minimi per rendere il complesso forse appena fruibile. Questi professionisti meriterebbero di poter svolgere la propria professione in un complesso degno del prestigio di Enav. La nostra narrazione ha dei connotati precisi, è basata sui fatti, sulle evidenze. Stiamo parlando di topi e infiltrazioni di pioggia nelle sale operative, di sistemi di condizionamento obsoleti e inadeguati, di mancanza di uscite di sicurezza, di sale fuori norma, di mancanza di adeguate sale di riposo. Crediamo che questo elenco sia sufficiente affinché Lei possa finalmente attivare adeguate misure atte a predisporre un vero e proprio piano d’azione che porti davvero, come recita uno degli slogan di Enav, a guardare in alto”. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236263

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar