It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

British Airways contro il sistema "a semaforo" del Regno Unito

Ad Doyle ha criticato le scelte del governo

La sincerità prima di tutto, siamo inglesi: il celebre modo di dire potrebbe essere rivisitato in questa maniera dopo aver letto le dichiarazioni rilasciate dall’amministratore delegato del vettore aereo British Airways, Sean Doyle, al quotidiano “The Sun” (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Nel corso dell’intervista, l’ad ha criticato il sistema “a semaforo” scelto dal governo britannico per gestire i trasporti, in primis quelli del settore aereo. La riapertura dei viaggi nel Regno Unito è sempre più vicina e le scelte del premier Boris Johnson non convincono la compagnia. Come ha sottolineato Doyle, “se sei stato vaccinato e torni a casa da un Paese a basso rischio dove c’è anche un alto tasso di vaccinazione e un basso tasso di infezione, non dovresti sostenere un test costoso come richiesto dal governo”. Il manager auspica collegamenti aerei e quindi viaggi senza tutte queste restrizioni, riconoscendo come sempre più Nazioni si stiano allineando a questa posizione dopo le decisioni di Grecia, Cipro e Portogallo. Il Ceo di British Airways ha chiesto che ci sia un’azione rapida sull’introduzione dei pass vaccinali, quelli che certificano se il passeggero è vaccinato oppure è obbligato a mostrare il risultato del covid test. Le conclusioni dell’intervista al giornale inglese non sono improntate all’ottimismo: “Il futuro rimane incerto per il nostro settore e il mio timore è che se il governo non semplificherà al massimo le procedure di sicurezza per viaggiare, dovremo affrontare altre perdite di posti di lavoro”. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1236348

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar