It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Ita (2), Lazzerini: "Non è esclusa partenza dopo primo luglio"

Ad e presidente Caio in audizione al Senato

Nel corso della giornata odierna, martedì 4 maggio 2021, il presidente e l’amministratore delegato del vettore Italia trasporto aereo (Ita), Francesco Caio e Fabio Lazzerini, sono stati ascoltati in audizione al Senato a pochi giorni dall’intervento alla Camera dei deputati (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Ecco nel dettaglio, di cosa hanno parlato entrambi.

La data effettiva della partenza

Come si è appreso nei giorni scorsi, la nuova data per il decollo della Newco dovrebbe essere il prossimo primo luglio. Il presidente Caio ha sottolineato come sia stato ipotizzato l’avvio delle operazioni in base al traffico aereo, senza però dimenticare la ripresa della domanda in vista della stagione estiva. 

Lazzerini è stato invece ancora più dettagliato: “Non dobbiamo perdere la stagione estiva. Questo non significa necessariamente partire il primo luglio, si potrebbe farlo il 15 o anche più avanti, ma l'importante è intercettare la domanda”.

Europa e Stati Uniti a confronto

L’amministratore delegato di Ita ha poi aggiunto: “Negli Stati Uniti, grazie ad una imponente campagna di vaccinazioni è stato recuperato un terzo delle prenotazioni, mentre in Europa solo il 15%. Le ondate di pandemia fanno sì che ci sia un grosso ritardo nelle prenotazioni. In ogni caso non si arriverà al 100%, ma il 15% è molto poco”.

La flotta

Non sono mancati i riferimenti alla flotta della compagnia. La partenza avverrà con numeri limitati, anche se c’è la consapevolezza di una possibile ed importante crescita. Secondo quanto riferito da Lazzerini, ci sono impegni non formalizzati con chi fornisce gli aerei, con i nuovi ingressi che potrebbero avere luogo dalla fine di questo 2021. Il piano di sviluppo della stessa flotta, infine, è stato definito “interessante”, prendendo spunto dalla ripresa di mercato. 

Personale

La questione della forza-lavoro è ovviamente determinante. Nel caso di Ita, l’ad ha spiegato come ci sia bisogno di un numero importante di dipendenti in vista della stagione estiva. In aggiunta, si dovrà discutere in tempi brevi del mantenimento delle certificazioni del personale, un dettaglio da approfondire con Alitalia in amministrazione straordinaria e con il ministero del Lavoro.

Biglietti

Lazzerini si è soffermato sui biglietti emessi: “Appena avremo la possibilità di interagire formalmente in una trattativa con l'amministrazione straordinaria, ci proponiamo di diventare parte attiva nella commercializzazione proprio per garantire i consumatori sul fatto che quest'estate qualcuno volerà. Si tratta di uno dei temi che sono sul tavolo del negoziato”. 

Possibili collaborazioni

Infine, le collaborazioni industriali hanno avuto adeguato spazio in questa audizione. Per Lazzerini, i nomi dei partner potenziali sono sempre gli stessi, vale a dire Delta Air Lines, il Gruppo Air France-Klm e Lufthansa: "Stiamo chiedendo dove si potrà collaborare e che cosa si può fare assieme, fin da subito vogliamo approfondire tutti i legami industriali in base all'impatto su Ita". 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236493

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar