It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Turchia rimanderà a casa esperti missilistici russi

Personale era impegnato a supervisionare sistema S-400

La Turchia ha fatto sapere nelle ultime ore di voler far tornare a casa alcuni esperti russi che si trovano nel proprio territorio per la supervisione del sistema di difesa missilistico S-400 (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Si tratta di una delle principali preoccupazioni degli Stati Uniti che non vedono di buon occhio il legame tra Ankara e la Russia, in previsione di un incontro programmato tra il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, e l’inquilino della Casa Bianca, Joe Biden. Si sta parlando di un appuntamento che è previsto per la metà del mese di giugno appena cominciato e che si svolgerà a margine del vertice Nato di Bruxelles. Washington ha affermato più volte che la Turchia dovrebbe porre fine alla presenza di personale russo nel Paese per favorire l'addestramento e l'assemblaggio dei missili. Il ministero degli esteri della Nazione anatolica ha sottolineato come gli esperti russi non rimarranno a lungo. Gli Stati Uniti hanno deciso di intensificare le pressioni sulla Turchia in merito al sistema missilistico. Ankara è stata esortata a non consegnare questi missili, evitando di utilizzare quelli già acquisiti da Mosca, con cui è in trattative per la consegna di un secondo sistema. La prima acquisizione risale al 2019, dopo l’interruzione dei colloqui con gli Stati Uniti a causa della mancata condivisione della tecnologia da parte di Washington. Proprio l’amministrazione a stelle e strisce ha deciso di imporre delle sanzioni pesanti all’industria turca della difesa a causa dei rapporti troppo stretti con la Russia, sottolineando come questa collaborazione potrebbe portare alla raccolta di informazioni sugli aerei militari F-35. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237088

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar