It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Volo inaugurale per Flyr, nuovo vettore aereo norvegese

La prima rotta ha collegato Oslo e Tromsø

È stato un aereo B-737 a caratterizzare il primo collegamento in assoluto del vettore norvegese low-cost Flyr (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Si tratta del volo inaugurale (FOX408 per la precisione) con partenza nelle ultime ore dall’aeroporto internazionale di Oslo-Gardermoen ed arrivo presso lo scalo di Tromsø-Langnes, sempre nel Paese scandinavo. La prima rotta commerciale di una compagnia con pochissima storia (anzi, quasi nulla) alle spalle non poteva che destare una certa sensazione, visto che si sta parlando del debutto di un’aviolinea ai tempi del coronavirus. L’obiettivo di Flyr è quello di coprire le rotte nazionali tra le più importanti città della Nazione, oltre ad una serie di voli con destinazioni “popolari” in Europa, un elenco che deve ancora essere definito nel dettaglio. Il fondatore risponde al nome di Erik Braathen, mentre l’attuale amministratore delegato è Tonje Wikstrøm Frislid (ovviamente il primo ad della storia). Il velivolo che ha riscritto la storia dell’aviazione civile norvegese è piuttosto datato, si tratta di un mezzo che era in dotazione al vettore turco Pegasus Airines. L’idea è quella di sfidare e competere con le altre compagnie della Nazione, vale a dire Sas e Norwegian Air Shuttle. L’intera attività verrà svolta mediante una specifica applicazione, da sfruttare per ogni passaggio, a partire dall’acquisto del biglietto fino al pagamento dei vari supplementi. Per quel che concerne, infine, la forza-lavoro, i dipendenti saranno al 100% norvegesi per avviare senza ostacoli le prime procedure e non avere intoppi a livello di contratti e stipendi. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237667

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar