It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aeroporto di Malaga al 100% delle proprie capacità

Si cercherà di approfittare dell'intensa stagione estiva

C’è uno scalo in Spagna che sta operando a pieno regime, cercando di approfittare della stagione estiva per rilanciare il settore ed il turismo. Si sta parlando dell’aeroporto di Malaga-Costa del Sol (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS), il quale è nuovamente al 100% della propria capacità e che vuole accompagnare idealmente in questo modo la prevista ripresa del traffico aereo. Il risultato è stato agevolato senza dubbio dalla messa in servizio del terminal T2 e del molo B, due via libera che hanno avuto come effetto un maggior numero di passeggeri. La società che gestisce l’hub iberico, Aena, ha sottolineato come il miglioramento della domanda sia la conseguenza di una serie di fattori: prima di tutto, il minore allarmismo in merito all’evoluzione della pandemia da coronavirus, ma anche l’avanzamento incoraggiante della campagna vaccinale. L’offerta dei vettori aerei, spagnoli e non, è un’altra conseguenza. Per Malaga si prospetta dunque uno scenario non molto diverso ai livelli pre-covid, dunque quelli del 2019. L’ammodernamento dell’infrastruttura è durato per parecchi mesi, per la precisione quelli in cui l’aeroporto era chiuso al traffico. Aena intende riorganizzare in maniera specifica ed attenta la rete aeroportuale. Situato a sud-ovest di Malaga, ad appena 8 km dal centro della città e 5 km a nord di Torremolinos, questo scalo è collegato a 60 Nazioni ed ha generato un traffico annuo medio di 13 milioni di passeggeri. Proprio il totale dei viaggiatori lo ha fatto salire al quarto posto dell’ideale classifica spagnola ed al terzo per quel che concerne la Penisola iberica. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237693

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar