It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Scienziati cinesi iniziano a studiare campioni raccolti sulla Luna

Si tratta della missione terminata lo scorso dicembre

Sono passati sette mesi da quando la sonda cinese Chang’e-5 è tornata sulla Terra con il modulo di rientro che è atterrato sul nostro pianeta insieme ai campioni lunari prelevati sul satellite (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). A distanza di così tanto tempo, la Nazione asiatica ha provveduto a consegnare 17 grammi di questi campioni a diverse istituzioni che ne avevano fatto domanda. Gli enti in questione se ne serviranno per una serie di programmi di ricerca che consentiranno di approfondire ulteriormente la conoscenza della Luna. Le ricerche verranno effettuate presso il Lunar Exploration and Space Program Center del Cnsa (China National Space Administration). I grammi trasportati sulla Terra a dicembre erano in totale 1731, in primis rocce e terreno lunare che consentiranno di capire meglio la superficie in questione. La legge della Nazione asiatica parla chiaro in questo caso, visto che i campioni possono essere sfruttati per lo stoccaggio permanente, lo stoccaggio permanente di riserva, il benessere pubblico oppure la ricerca in generale. Tra l’altro, i ricercatori ed il pubblico che nutre una certa passione nei confronti dell’argomento potranno accedere ai dati scientifici, sfruttando un sito web apposito. Il lotto consegnato per i primi studi è soltanto il primo di una lunga serie, con la speranza che gli enti di ricerca interessati siano sempre più numerosi. Ancora tre anni, poi e la Cina lancerà la propria sonda spaziale Chang’e-6, incaricata di raccogliere un’altra serie di campioni nel lato più lontano del satellite. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237885

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar