It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Anche Lufthansa dice addio ad annunci con frase "signore e signori"

Vettore aereo vuole evitare disagi a qualsiasi passeggero

Non la prima e molto probabilmente neanche l’ultima: iniziano ad aumentare i vettori aerei che si stanno impegnando ad eliminare il tradizionale saluto a bordo “signore e signori” per evitare di urtare la sensibilità di coloro che non si riconoscono in nessuno dei due generi. Dopo quanto ufficializzato nei mesi scorsi da Japan Airlines (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS), ora è stata la volta di Lufthansa. La compagnia tedesca ha sottolineato come questa abolizione avrà l’obiettivo di far sentire a loro agio tutti i passeggeri a bordo, compresi coloro che non si identificano con uomini e donne. Al posto della frase tradizionale si opterà per “cari ospiti” oppure per un semplice “buongiorno” o “buonasera”. Questa politica nuova di zecca verrà applicata in maniera graduale e lo stesso discorso verrà fatto per le aviolinee controllate da Lufthansa, come ad esempio Swiss, Austrian Airlines ed Eurowings. Il motivo del cambio di rotta è presto spiegato: il vettore tedesco ha spiegato come l’addio alla formula classica di saluto sia la conseguenza di un ampio dibattito che si sta svolgendo in società per quel che concerne l’identificazione di genere. Si è già detto del precedente di Japan Airlines, una scelta che risale alla fine dello scorso mese di settembre. Dal primo ottobre successivo la modifica è diventata effettiva con la compagnia nipponica che spiegò di voler evitare di creare disagio alle minoranze sessuali, dato che le tre parole escluderebbero la comunità Lgbt e chiunque non si identifichi né come uomo né come donna. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237899

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar