It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Inchiesta su voli Stato Salvini termina con archiviazione

L'ex-ministro non provocò danni di tipo erariale

Tutto archiviato: l’inchiesta che ha riguardato il leader della Lega, Matteo Salvini, ed i suoi voli di Stato è terminata con un nulla di fatto. La posizione dell’ex-ministro è stata infatti archiviata, visto che, secondo la magistratura, gli spostamenti tramite trasporto aereo sarebbero stati legittimi e non avrebbero causato alcun danno di tipo erariale. È questa la sentenza del tribunale dei ministri sui voli di Salvini quanto era ministro dell’Interno. 

Era il 2018 e l’allora numero uno del Viminale sfruttò alcuni voli di Stato ma non per scopi personali. Le accuse erano però diventate realtà in seguito ad un approfondimento giornalistico da parte del quotidiano “La Repubblica”, la quale aveva puntato il dito su 35 collegamenti aerei relativi ad altrettanti appuntamenti istituzionali. Secondo il giornale, però, questi voli erano legati anche a comizi oppure altre manifestazioni leghiste, un abbinamento che era suonato come sospetto. 

Secondo fonti vicine al Carroccio, nel maggio del 2019 ci fu poi “una campagna mediatica molto aggressiva contro Salvini”, il quale fu accusato di sfruttare con troppa disinvoltura gli aerei della Polizia. Nel provvedimento con cui è stata ufficializzata l’archiviazione si sottolinea, tra le altre cose, che “La Corte dei conti ha ritenuto l'impossibilità di dimostrare la sussistenza di un danno erariale, in quanto i voli non appaiono essere palesemente superiori a quelli che l'Amministrazione dell'Interno avrebbe sostenuto per il legittimo utilizzo di voli di linea”. 

II collegio per i reati ministeriali del Tribunale di Roma ha di fatto recepito la richiesta della Procura. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1238135

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar