It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Singapore Airlines migliora dato su perdite economiche

Nel primo trimestre 2021 e grazie alla divisione cargo

Un primo trimestre da dimenticare in fretta, ma da cui ripartire in qualche modo: il periodo tra gennaio e marzo scorsi si è chiuso in maniera negativa per il vettore aereo Singapore Airlines (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). 

Le perdite hanno infatti superato i 400 milioni di dollari americani, un totale che è inferiore rispetto a quello di un anno prima, ma pur sempre poco incoraggiante. I 409 milioni sono la conseguenza di un settore cargo che si è ben comportato, trainando letteralmente le finanze della compagnia asiatica. La previsione più realistica è quella di una capacità dei passeggeri pari al 33% dei livelli pre-covid, dunque quelli del 2019, una percentuale che si potrebbe registrare già nel corso del secondo trimestre 2021. Vale la pena ricordare che Singapore Airlines non può fare affidamento su un mercato interno, contando esclusivamente sui viaggi internazionali, proprio in un momento in cui le frontiere risultano chiuse per motivi sanitari. 

Lo scorso mese di giugno, questa aviolinea ha trasportato oltre 132 mila passeggeri, un deciso miglioramento rispetto a quanto avvenuto un anno prima, ma pur sempre un calo di ben 96 punti percentuali nel raffronto con il 2019 (come è facile immaginare). I posti riempiti nei trenta giorni in questione sono stati il 16,1%, con molti collegamenti aerei fortemente dipendenti dal trasporto-merci. A differenza, però, degli altri vettori del Sud-Est asiatico, la compagnia può vantare un buon saldo di cassa che la sta aiutando a gestire al meglio la situazione attuale, senza dimenticare i 6,2 miliardi di dollari appena raccolti grazie ad una sottoscrizione di obbligazioni convertibili. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1238258

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar