It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Turchia vende droni armati ad Etiopia e Marocco

L'accordo prevede l'acquisto di Uav Bayraktar TB

La Turchia ha negoziato accordi con il Marocco e l'Etiopia che hanno richiesto l'acquisto di droni Bayraktar TB2. Il contratto dovrebbe includere anche assistenza sui pezzi di ricambio e supporto per la formazione. Lo ha rivelato il quotidiano turco "Daily Sabah", che ha citato fonti vicine ai negoziati: secondo questi Rabat avrebbe già ricevuto il primo lotto di Uav ordinato a maggio, mentre Addis Abeba prevede di acquisirli a breve.

L'esercito turco ha utilizzato questo tipo di droni lo scorso anno in Siria ed in Libia, dove Ankara ha sostenuto il governo di Tripoli contro le forze orientali sostenute da Russia, Emirati Arabi Uniti ed Egitto. Questi Uav hanno aiutato l'Azerbaigian, alleato della Turchia, a sconfiggere le forze di occupazione sostenute dall'Armenia nella guerra del Nagorno-Karabakh. Anche l'Ucraina e la Polonia, partner della Nato, hanno ordinato droni armati turchi, che secondo gli esperti militari sono più economici dei rivali di mercato realizzati in Israele, Cina e Stati Uniti. 

Gic - 1239640

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar