It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Base Seas Bergamo diventa hub logistica aeronautica

La società accresce ruolo e funzione

Seas (South East Aviation Services) accresce ruolo e funzione della sua base principale italiana a Bergamo creando un vero e proprio hub della logistica relativa alla componentistica aeronautica. La trasformazione riguarda il già rifornito magazzino dei ricambi, da cui la società attinge per effettuare tutti i tipi di interventi di manutenzione sugli aeromobili B-737/800NG e B-737/8-200. A breve, Seas sarà in grado di destinare in tempi rapidi i componenti di ricambio degli aeromobili a tutte le proprie basi presenti sul territorio nazionale e più estesamente ai centri di manutenzione europei. 

“Un salto di qualità e una espansione delle competenze già presenti nell’organico della società –sottolinea Alessandro Cianciaruso, amministratore delegato di Seas–. L’obiettivo è la creazione di una rete logistica che consenta di assicurare la fornitura completa ai centri di manutenzione presenti sui singoli aeroporti, pianificando e garantendo la disponibilità di ogni genere di componenti aeronautici per consentire di eseguire nei tempi previsti le operazioni di manutenzione programmate e straordinarie, ovunque se ne presenti la necessità”. 

La creazione dello hub logistico all’interno della struttura operativa della società si accompagna ad una nuova ricerca di personale. In questo caso riguarda l’assunzione di dieci magazzinieri, ai quali non è richiesta una esperienza pregressa quanto la buona conoscenza della lingua inglese per essere in grado di dialogare con gli addetti alla manutenzione aeronautica e gestire la banca dati dei componenti e provvedere alla loro distribuzione. 

“L’esperienza non è il requisito fondamentale, perché la formazione verrà svolta al nostro interno –spiega l'ad–. I nostri magazzinieri addetti alla logistica dovranno scambiare le informazioni in inglese e dovranno dimostrare il proprio dinamismo e la voglia di lavorare in un contesto dove è richiesta precisione ed attenzione”. 

Ai dieci magazzinieri che andranno a costituire il nucleo operativo del nuovo hub della logistica manutentiva sarà proposto il contratto di lavoro per un anno, che verrà trasformato al termine del periodo, una volta acquisite le competenze indispensabili a gestire la rete operativa, in assunzione a tempo indeterminato. La ricerca dei 10 magazzinieri si aggiunge alla campagna lanciata dalla società per l’assunzione nel corso del 2022 di 60 nuove figure professionali, fra tecnici manutentori in possesso di certificazione per le categorie B1, B2, A, e meccanici. Numeri che vanno ad aggiungersi agli attuali 350 dipendenti, un terzo dei quali presente nella base principale di Bergamo e per il resto in altri 15 aeroporti nazionali. 

È la società specializzata nella manutenzione di velivoli ed in esclusiva della flotta del Gruppo Ryanair sul territorio italiano. Conta oltre 350 dipendenti ed è presente su 16 scali nazionali (Bergamo, Milano-Malpensa, Roma-Ciampino, Roma-Fiumicino, Pisa, Napoli, Cagliari, Bari, Brindisi, Lamezia Terme, Bologna, Catania, Palermo, Pescara, Torino e Treviso). 

red - 1241457

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar