It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Incidente aereo nel cosentino, disposta autopsia vittime

Passeggero e pilota avevano entrambi 66 anni

È stata disposta dalla Procura di Castrovillari (Catanzaro) l’autopsia sui corpi dei due 66enni morti ieri, mercoledì 26 agosto 2020, in seguito all’incidente con il loro aereo in provincia di Cosenza. Il velivolo, un P-19 fabbricato da Aviamilano (marche I-CAVL) è precipitato in un aranceto, prendendo fuoco e non lasciando scampo ad entrambi gli occupanti (leggi anche l'articolo pubblicato da AVIONEWS). L’esame autoptico si è reso necessario per comprendere meglio la dinamica della disgrazia. Le vittime si chiamavano Antonio Greppi e Roberto Savio. Si trovavano in Calabria per stare in compagnia di alcuni amici, dopo essere giunti dal Piemonte, per la precisione da Vercelli. 

La breve sosta a Corigliano Rossano era stata seguita dal decollo dell’aereo dall’aviosuperficie “Sibari Fly”. A segnalare quanto accaduto è stato il proprietario di un vicino terreno che ha udito chiaramente l’esplosione del P-19 e notato le fiamme poco distanti. Pilota e passeggero erano a bordo di un monomotore molto apprezzato dall’Aero Club d’Italia ed usato più di una volta negli ultimi decenni per l’addestramento. Sembra che le fiamme si siano sviluppate già poco dopo il decollo, ma non è esclusa l'ipotesi del malore che potrebbe aver portato alla perdita di quota ed all’impatto.

sr - 1231398

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar