It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Il lockdown di Israele verso la fine: trasporto aereo si adegua

El Al sta già organizzando nuovi collegamenti

La prima Nazione ad ufficializzare il secondo lockdown, una quarantena che non è poi così lontana dalla fine: si sta parlando di Israele (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS), Paese in cui bisogna rispettare nuove misure restrittive a causa dell’aumento dei contagi da coronavirus. Da domenica 18 ottobre 2020 ci sarà un progressivo allentamento delle stesse restrizioni ed il trasporto aereo locale comincia già ad organizzarsi. Ne è un chiaro esempio quanto sta facendo nelle ultime ore il vettore El Al, compagnia di bandiera israeliana che è pronta ad aumentare i collegamenti aerei nel giro delle prossime settimane. In particolare, si sta pensando di organizzare voli regolari con dieci destinazioni distinte. 

I dieci scali includeranno le città di Los Angeles, Miami, Sofia e Kiev, a cui bisogna aggiungere quelli di Amsterdam e Francoforte sul Meno, oltre alle località già “servite” (New York, Londra, Parigi ed Atene). In che condizioni sono, invece, gli aeroporti di Israele? Quello a cui si guarda con maggiore attenzione è il “Ben Gurion” di Tel Aviv, il quale continua ancora ad operare a ritmo ridotto (vedi AVIONEWS), nell’attesa che il governo locale possa rimuovere le varie restrizioni su passeggeri, decolli ed atterraggi. Negli ultimi giorni, invece, si era diffusa la notizia del decollo ufficiale ed imminente dell'Air Force One israeliano, molto simile a quello americano (leggi AVIONEWS).

Sr - 1232584

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar