It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Ue rigetta ricorso Lufthansa: "Vettori low-cost non sono stati favoriti"

La decisione della corte di Lussemburgo

Le accuse rivolte dal vettore aereo Lufthansa contro le compagnie low-cost, Ryanair in primis, sono state rispedite al mittente. La corte di giustizia dell’Unione europea che si trova a Lussemburgo si è espressa in merito alle dichiarazioni dell’aviolinea tedesca, secondo cui la Germania avrebbe concesso degli aiuti statali impropri finanziando l’aeroporto di Francoforte-Hahn (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Lufthansa si è convinta del fatto che il sostegno economico di Berlino sia stato determinante nel favorire i vettori a basso costo. 

Le raccomandazioni degli avvocati generali erano proprio quelle di non dare seguito al ricorso e nell’80% dei casi questo tribunale comunitario segue il ragionamento dei suoi consulenti, una percentuale che fa capire come la sentenza fosse attesa. A Lussemburgo sono aumentati in modo evidenti negli ultimi anni processi dello stesso tipo, con gli aiuti di Stato in diversi settori a caratterizzare le discussioni giuridiche (vedi AVIONEWS). Tra l’altro, è anche successo che i magistrati dell’Ue si rivolgessero direttamente alla Commissione europea come organo preposto per la risoluzione di controversie del genere. Paradossalmente, Ryanair è una delle compagnie in prima linea contro questi aiuti, in particolare si è scagliata di recente contro quelli concessi a Tap Air Portugal, come approfondito anche da AVIONEWS.

Sr - 1232911

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar