It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Parigi non farà mancare sostegno economico ad Air France

Il ministro Le Marie ha parlato del vettore aereo

Parigi val bene un aiuto statale: la politica transalpina non vuole dimenticare il vettore aereo Air France (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS) e non è un caso che in queste ultime ore il ministro dell’economia Bruno Le Marie sia intervenuto in diretta televisiva proprio per approfondire l’argomento. Secondo quanto riferito dal titolare del dicastero, lo Stato fornirà altro supporto finanziario (oltre a quello già ufficializzato) alla compagnia nel caso in cui dovesse essere necessario. 

Air France potrebbe aver bisogno di una ricapitalizzazione per sopravvivere alla crisi innescata dal coronavirus (vedi AVIONEWS) ed i 7 miliardi di Euro che sono stati messi a disposizione potrebbero non essere sufficienti per guardare con fiducia al futuro. "Continueremo a sostenere la nostra compagnia di bandiera in caso di necessità”: Le Marie non poteva essere più chiaro in questo senso, escludendo al tempo stesso la nuova nazionalizzazione dell’aviolinea, considerata come una delle opzioni meno praticabili. 

Inoltre, il ministro si è detto contrario ad un eventuale risarcimento in cambio di aiuti pubblici, come anche ad una tassazione aggiuntiva per il settore aereo francese. Intanto, il vettore è stato protagonista di un evento storico, l’ultimo volo decollato dall’aeroporto tedesco di Tegel che ha lasciato spazio al nuovo scalo di Berlino-Brandeburgo, come raccontato anche da AVIONEWS.

Sr - 1233184

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar