It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Difesa. Turchia non cede sui missili russi S-400

Sarà valutata compatibilità con aerei militari F-35

La Turchia è disposta a valutare insieme agli Stati Uniti la compatibilità missilistica con gli aerei militari F-35 (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Ne ha parlato in queste ore Hulusi Akar, ministro della difesa della Nazione anatolica in questi termini: “Siamo disposti a discutere i timori degli Stati Uniti sulla compatibilità tecnica degli S-400 con i bombardieri americani”. Inoltre Ankara ha fatto sapere di volersi comportare come alcuni Paesi membri della Nato che sono soliti utilizzare i sistemi missilistici russi S-300 e di voler fare appunto lo stesso con gli S-400. Akar è intervenuto nel corso dei lavori della commissione per la pianificazione e il bilancio del parlamento turco. 

Mosca ha venduto il sistema missilistico in questione a circa venti Nazioni, tra cui proprio diversi membri della Nato (per fare qualche esempio, si possono citare la Bulgaria, la Slovacchia e la Grecia). Il controllo e la preparazione logistica del sistema S-400 proseguirà anche in futuro, ma questa scelta ha spinto Washington a rimuovere la Turchia dal programma per gli aerei F-35, una presa di posizione che continua a far discutere parecchio (vedi AVIONEWS). Secondo gli Stati Uniti, infatti, il sistema russo potrebbe essere sfruttato da Mosca per ottenere di nascosto dettagli molto importanti sugli F-35 e sarebbe incompatibile con i sistemi del Patto Atlantico.

Sr - 1233246

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar