It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Le strategie dei vettori aerei per rassicurare i passeggeri del 737 Max

Il modello è stato appena autorizzati al ritorno nei cieli

Per il B-737 Max la giornata di ieri, mercoledì 18 novembre 2020, è stata molto importante: la Federal aviation administration (Faa) ha dato il via libera all’impiego del velivolo dopo mesi infiniti di indagini in seguito agli incidenti mortali del 2018 e 2019 in Indonesia ed Etiopia (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Gli esperti americani hanno approfondito la questione, mostrando quali potrebbero essere le strategie dei vettori aerei per non spaventare i passeggeri e rassicurare sul miglioramento dei software e della sicurezza (vedi AVIONEWS). In particolare, il suffisso “Max” è quello che spaventa maggiormente da questo punto di vista e non può non essere associato alle tragedie di un passato non troppo lontano dai giorni nostri, e che hanno mietuto 346 vittime. 

Ecco perché diverse aviolinee sarebbero pronte a proporre i collegamenti aerei parlando di un 737-8 o 737-9, una nuova denominazione utile per iniziare a “rompere il ghiaccio”. In alternativa, i vettori potrebbero anche tranquillizzare le persone che hanno prenotato i viaggi con l’opzione del biglietto annullabile e cancellabile in caso di ripensamento. Il rimborso e la trasformazione dei biglietti in “crediti” per voli futuri sono anch’esse strategie in fase di studio e da non escludere a priori. I primi viaggi potrebbero avvenire già a dicembre, ma è stato previsto un approccio inizialmente e comprensibilmente "timido" della clientela. 

Sull'argomento leggi anche l'articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1233388

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar