It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Cina, sonda Chang'e-5 tornerà sulla Terra a metà dicembre

La missione sta proseguendo con successo

Meglio di così non si potrebbe: la missione spaziale cinese che sta coinvolgendo la sonda nota come Chang’e-5 e che ha raccolto materiale dalla luna continua a registrare un successo dopo l’altro (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Come sottolineato dai media della Nazione asiatica, infatti, il modulo orbitante e quello di rientro della navicella si sono separati in modo perfetto dal cosiddetto modulo di risalita. Secondo quanto riferito dalla Cnsa (China National Space Administration), orbiter e returner proseguiranno la loro orbita attorno al satellite; non rimane che attendere il momento giusto per il ritorno sulla Terra con tutti i campioni prelevati durante questa storica missione (vedi AVIONEWS). 

Per l’ex-impero celeste è una prima volta assoluta, inoltre si tratta del terzo Paese, dopo Stati Uniti ed Unione sovietica, che porta a termine operazioni di questo tipo. La raccolta del materiale lunare non avveniva dagli anni settanta del secolo scorso, di conseguenza si può comprendere l’emozione vissuta durante questi momenti. Gli Usa hanno riportato sul nostro pianeta quasi 4 quintali di rocce e suolo nel periodo compreso tra il 1969 ed il 1972, mentre l’ex-Urss è stata protagonista del prelievo di 170 grammi di campioni nel 1976. Il lancio è avvenuto lo scorso 24 novembre, mentre fra circa una settimana il modulo di rientro della sonda cinese dovrebbe atterrare sul nostro pianeta; per l’occasione è stata scelta una regione autonoma della Mongolia, nello specifico Siziwang. 

Sull’argomento leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1233732

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar