It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Nuovi aiuti federali in vista per i vettori aerei americani

Si parla di circa 15 miliardi di dollari

Una boccata d’ossigeno da sfruttare a “pieni polmoni”: i vettori aerei americani sarebbero pronti a ricevere nuovi aiuti federali piuttosto sostanziosi per la sopravvivenza in questo difficilissimo periodo sanitario ed economico (leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS). La cifra citata dai media a stelle e strisce ammonta a 15 miliardi di dollari che dovrebbero servire a sostenere i dipendenti nell’ambito di un accordo molto più ampio. In effetti, proprio nel corso della giornata di ieri, domenica 20 dicembre 2020, è stata approvata l’intesa da 900 miliardi di dollari per il supporto dell’economia nazionale, una serie di aiuti che riguardano ogni settore industriale. Tornando a parlare del trasporto aereo, i 15 miliardi potrebbero essere utili per far tornare a lavorare 32 mila persone licenziate nei mesi autunnali. 

I tagli occupazionali e gli esuberi si riferiscono ad aviolinee importanti come United Airlines ed American Airlines (vedi AVIONEWS) che hanno scelto questa soluzione alla luce della scadenza delle condizioni relative agli aiuti federali originari. I rischi di licenziamenti di massa stanno riguardando da vicino anche compagnie che non hanno mai ridotto la forza-lavoro e che non stanno escludendo questa ipotesi dolorosa; l’esempio più emblematico è quello di Southwest Airlines, la quale non è mai stata protagonista di provvedimenti di questo tipo in quasi mezzo secolo di operatività, come approfondito anche da AVIONEWS

Sr - 1233996

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar