It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aerospazio: a Wuhan una linea produttiva per piccoli satelliti

L'obiettivo è quello di migliorarne l'efficienza

La città da cui tutto è cominciato e da cui si può anche ripartire in maniera incoraggiante. Il nome di Wuhan è ormai indissolubilmente legato alla diffusione della pandemia da coronavirus e se ne sta parlando nelle ultime ore anche per un altro motivo molto ambizioso. Come riferito dai media cinesi, in questa località dell’ex-impero celeste è stata messa in funzione una innovativa linea di prodotto che è capace di fabbricare 240 satelliti di piccole dimensioni ogni anno (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). La produzione a cui si sta facendo riferimento viene definita “intelligente” ed a gestirla ci pensa l’azienda China Aerospace Science and Undustry. L’obiettivo è quello di migliorare ulteriormente l’efficienza media di produzione di queste tecnologie fino ad oltre il 40%. Gran parte delle fasi produttive più importanti, infatti, vengono svolte da macchine evitando il lavoro manuale e quindi accelerando il tutto. La linea di cui si sta parlando si trova in un parco industriale specializzato in satelliti all’interno della base aerospaziale nazionale di Wuhan. Il progetto deve essere ancora completato e vanta dimensioni di tutto rispetto: si tratta di più di 28 ettari di parco in cui condurre la ricerca e lo sviluppo di prodotti spaziali, in particolare le navicelle di dimensioni ridotte e quello che viene denominato internet satellitare. 

Sullo stesso argomento leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS.

Sr - 1234357

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar