It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Piloti Swiss International Air Lines chiedono sostegno politico

Contro i tagli imposti dal vettore aereo

Una indiscrezione che sta facendo molto rumore: il vettore aereo Swiss International Air Lines sarebbe intenzionato a ridurre del 45% i costi relativi al proprio personale, nello specifico quelli sostenuti in cabina dai piloti (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Il risparmio non piace affatto ai dipendenti della compagnia elvetica, soprattutto dopo che è stata ufficializzata la disdetta del contratto collettivo di lavoro. Proprio per questo motivo, i piloti stanno chiedendo aiuto alla politica, affinché intervenga sulla questione in tempi rapidi. Un’altra richiesta è arrivata da Kiljan Kraus, numero uno di Aeropers (associazione che raggruppa piloti confederazione per l’appunto). Kraus si è rivolto alla fondazione svizzera dell’aviazione per una pronta ed efficace ripresa del tavolo delle trattative, altrimenti la situazione potrebbe peggiorare ancora. La principale preoccupazione è che questi lavoratori siano costretti a rinunciare molto più rispetto ai colleghi di Lufthansa, aviolinea che controlla Swiss. L’associazione teme disuguaglianze nei rapporti lavorativi, nonostante il vettore abbia smentito tutte queste dichiarazioni e ricostruzioni dei fatti. I due punti di vista sono molto distanti, anche se appare chiaro come la crisi innescata dalla pandemia da coronavirus porterà a delle riduzioni inevitabili dei costi. Ora si dovrà capire quale sarà l’entità di questi tagli, per il momento le discussioni non sono state affatto proficue. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1234855

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar