It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei. Japan Airlines taglia le assunzioni del 90%

Il primo aprile comincerà il nuovo anno fiscale

Un “bis” che nessuno avrebbe voluto concedere: per il secondo anno consecutivo di fila il vettore aereo Japan Airlines è costretto a ridurre in maniera considerevole le proprie assunzioni nell’arco dei dodici mesi (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Entrando maggiormente nel piano occupazionale della compagnia nipponica, le assunzioni sono state tagliate di 90 punti percentuali rispetto ad un anno fa ed il motivo non è difficile da intuire. La crisi innescata dalla pandemia da coronavirus ha influito pesantemente sul settore del trasporto aereo e lo stallo della domanda ha indotto Japan Airlines a non assumere. I nuovi posti di lavoro sono stati dunque “congelati”, nonostante il Giappone sia abituato a renderli disponibili in concomitanza con l’inizio del nuovo anno fiscale, per la precisione il primo aprile. Ci si limiterà ad assumere soltanto staff aeroportuale ed i dipendenti attivi nel settore della manutenzione. In aggiunta, ci sarà qualche offerta di lavoro che coinvolgerà piloti e nuovi impiegati con disabilità, in modo da favorire le categorie protette. Ad aprile 2020 gli assunti erano 2.300, mentre ora saranno circa 200 a causa del calo dei voli internazionali che l’aviolinea asiatica ha registrato con l’emergenza sanitaria in corso (-80%). Una strategia occupazionale non molto diversa dovrebbe essere adottata a breve da un altro vettore giapponese, vale a dire All Nippon Airways. In Giappone si sono finora registrati 429 mila casi di covid-19, mentre i decessi sono di poco inferiori alle 8 mila unità.

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1235112

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar