It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Giappone chiede a vettori aerei non più di 100 passeggeri

Nuove misure in vista per limitare i contagi

Il Giappone ha deciso di limitare il numero di passeggeri per ogni singolo collegamento aereo (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Nelle ultime ore, infatti, Tokyo ha chiesto espressamente ai vettori di ridurre le prenotazioni, fino ad un massimo di 100 persone per volo. Il riferimento è andato a quelle compagnie che atterranno nella Nazione asiatica dopo essere partite dall’estero. L’appello è giunto direttamente dal locale ministero dei trasporti, il quale vorrebbe non più di 3400 arrivi settimanali. Si tratta di provvedimenti rigidi e rigori che somigliano molto a quelli adottati quasi un anno fa, in piena emergenza sanitaria. Di recente, alle aviolinee non giapponesi erano stati concessi 300 passeggeri che ora dovrebbe ridursi appunto di un terzo a causa dell’aumento dei contagi in tutto il mondo. Il Paese nipponico ha anche chiesto ai viaggiatori provenienti da altre zone di auto-isolarsi nelle strutture designate per tre giorni, in modo da scongiurare le eventuali infezioni. Intanto, Japan Airlines ha deciso di sospendere tutti gli arrivi dalla Francia, dalla Germania e dal Regno Unito, una misura che rimarrà in vigore fino al prossimo 31 marzo. Questa compagnia ha registrato oltre 26 mila passeggeri per quel che riguarda i collegamenti globali nel corso del mese di febbraio. Allo stesso tempo, All Nippon Airways ha bloccato le nuove prenotazioni per i voli internazionali in arrivo in Giappone nel periodo compreso tra l’8 ed il 21 marzo, con una possibilità molto concreta di prorogare la scadenza. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1235360

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar