It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei. Iberia punta al 59% dei livelli pre-covid

Molto dipenderà dalla campagna di vaccinazione

Il vettore aereo Iberia ha spiegato quali saranno gli obiettivi da raggiungere nel corso dei prossimi mesi, con la stagione estiva che si sta avvicinando velocemente (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Si punta ad un livello di traffico passeggeri che sia pari ad almeno il 59% di quello registrato prima della pandemia da coronavirus. Secondo i media locali, la compagnia iberica ha aggiornato le proprie previsioni in tal senso, tenendo conto dell’andamento del settore turistico e della diffusione dei vaccini in Europa e nel resto del mondo. La ripresa potrebbe essere graduale. Entrando maggiormente nel dettaglio dei numeri, si dovrebbe partire con il 40% di attività da parte di Iberia (percentuale da confermare in relazione al primo trimestre di quest’anno che è appena terminato). Il livello è destinato poi a raggiungere il 76% tra ottobre e dicembre, dunque il quarto ed ultimo trimestre di questo 2021. La compagnia ha scelto di essere il più realistica possibile, senza escludere che le prossime ondate di covid-19 possano incidere in negativo e che ci sia un eventuale rallentamento nelle vaccinazioni. Comunque, nel peggiore dei casi si dovrebbe arrivare ad un livello pre-pandemia pari al 38%. In Spagna ci sono vettori molto più ottimisti, come ad esempio Vueling (entrambi fanno parte di Iag, International Airlines Group), secondo cui si arriverà presto al 70% della capacità registrata nel corso del 2019. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1236029

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar