It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Thailandia non tasserà carburante aerei per tutto il 2021

La misura è servita finora a sostenere i vettori

I benefici fiscali nei confronti dei carburanti per il settore aereo proseguiranno anche nei prossimi mesi per la Thailandia (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Si tratta di una misura economica che è stata introdotta per la prima volta lo scorso mese di febbraio e le proroghe sono già state due per consentire ai vettori aerei del Paese asiatico di affrontare la crisi innescata dalla pandemia da coronavirus. Questo è uno dei costi operativi più alti in assoluto per il comparto e lo sgravio è stato pensato per dargli un impulso in un momento tanto complicato. Si sta parlando di otto compagnie che potranno godere di un taglio consistente alle tasse in questione, almeno fino al 31 dicembre 2021. La prima proroga accennata in precedenza risale al 30 settembre scorso, poi si pensò anche al 30 aprile che si sta avvicinando in questi giorni. La riduzione consente di far scendere gli oneri fiscali che riguardano il carburante dei velivoli da 4,726 baht thailandesi al litro (0,12 Euro per la precisione) ad appena 0,2 baht (circa 0,0053 Euro). La sforbiciata è stata quantificata in 95 punti percentuali e, nonostante esista ormai da 14 mesi, non ha evitato alle aviolinee della Nazione di avere altri guai dal punto di vista finanziario. Il turismo rappresenta circa un quinto dell’intera economia thailandese ed è per questo motivo che esiste un occhio di riguardo nei confronti dei vettori, strategici per consentire ai viaggiatori di raggiungere questo territorio. 

Sullo stesso argomento leggo anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1236269

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar