It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Tribunale Ue annulla aiuti statali per Klm e Tap

Dopo ricorsi Ryanair contro vettori aerei

Un aiuto statale che non s’ha da fare: il tribunale dell’Unione europea ha deciso di ribaltare in maniera quasi imprevedibile l’ok della Commissione Ue al sostegno finanziario nei confronti del vettore aereo Klm Royal Dutch Airlines, nello specifico quello concesso dal governo dei Paesi Bassi (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Il ribaltamento è stato spiegato con una “insufficienza di motivazione” nelle decisioni di Bruxelles per quel che riguarda la compagnia olandese. Si sta parlando degli aiuti legati al contesto della pandemia da coronavirus. Lo stesso discorso è stato fatto per un’altra aviolinea, vale a dire Tap Air Portugal. In realtà, questo annullamento ed il recupero del denaro degli aiuti risultano sospesi, visto che bisogna attendere la nuova decisione della Commissione, come hanno stabilito gli stessi magistrati comunitari. Questa sentenza è la conseguenza del ricorso di Ryanair, vettore che è “abituato” a contestare gli aiuti statali concessi alle altre compagnie, come si è intuito molto bene in questi ultimi tempi. Entrando maggiormente nel dettaglio dei prestiti, Tap ha avuto in dotazione 1,2 miliardi di Euro per coprire le spese del periodo luglio-dicembre 2020. Al contrario, l’aiuto in favore di Klm è stato superiore di quasi tre volte, nello specifico 3,4 miliardi per fronteggiare in maniera adeguata i problemi di liquidità causati dalla crisi innescata dalla pandemia da coronavirus. Ryanair aveva presentato appunto ricorso contro entrambi i sostegni, una mossa che è stata ripetuta più volte con le aviolinee di diversa nazionalità. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236824

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar