It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Spagna punta ad una ripresa del traffico aereo in grande stile

I livelli pre-pandemici potrebbero essere presto raggiunti

Per la Spagna si preannuncia una stagione estiva molto calda, anzi caldissima, dal punto di vista del trasporto aereo (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Javier Gandara, numero uno di Ala (Air Lines Association), ha fatto intendere come i numeri relativi al Paese iberico siano incoraggianti, visto che i vettori locali stanno lavorando duramente per recuperare una buona fetta della connettività persa a causa delle restrizioni dei vari governi per il contrasto alla pandemia. Entrando maggiormente nel dettaglio delle cifre, la Spagna potrà beneficiare a breve fino all’80% dei collegamenti aerei che erano stati registrati nello stesso periodo del 2019, poco prima che l’emergenza sanitaria diventasse qualcosa di stretta attualità. I 376 voli aggiuntivi e le 1.200 destinazioni testimoniano uno sforzo non indifferente, oltre che una crescita rispetto a quanto avvenuto dodici mesi fa. Nell’estate del 2020, infatti, queste stesse rotte erano state quasi il 50% in meno, un progresso che lo stesso Gandara ha voluto sottolineare più volte in queste ultime ore. Le 1.200 mete sono un risultato interessante, nonostante ne servano altre 300 per tornare ai livelli precedenti alla pandemia, quando furono sfiorati i 1.500 collegamenti. Il presidente di Ala ha ribadito come il trasporto aereo spagnolo sia stato caratterizzato da grandi capacità di riadattamento e resilienza. L’obiettivo è quello di mettersi alle spalle le chiusure delle frontiere, l’assenza di traffico aereo e le varie limitazioni alla mobilità. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236849

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar