It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Emirates fiduciosa su aumento capacità entro fine 2021

Potrebbe essere raggiunto il 70% dei livelli pre-covid

La strada intrapresa dal vettore aereo Emirates sembra positiva (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Nelle ultime ore è intervenuto il presidente, lo sceicco Ahmed bin Saeed Al-Maktoum, secondo cui a breve si potrà arrivare fino ad una capacità del 70% rispetto ai livelli precedenti la pandemia da coronavirus. Per affrontare questa crisi innescata dall’emergenza sanitaria, sono stati stanziati 2 miliardi di dollari in aiuti statali, nonostante non sia esclusa una nuova iniezione di liquidità. Lo scenario è presto detto: il 70% appena citato dovrebbe essere raggiunto entro la fine del 2021. Lo stesso presidente è ottimista e fiducioso per quel che concerne la stagione estiva, nella convinzione che i passeggeri torneranno a viaggiare dopo essere stati bloccati dalle varie misure restrittive. Le parole sono incoraggianti, ma bisogna ricordare che l’aviolinea asiatica si è resa protagonista in questi mesi del licenziamento di circa un quarto dell’intera forza-lavoro, un taglio che ha pesato sulle prospettive future. La ripresa degli ultimi tempi ha riguardato collegamenti aerei verso 120 destinazioni, vale a dire l’85% delle rotte che erano coperte prima della pandemia da covid-19. Nei prossimi mesi si dovrà valutare lo scambio eventuale di ordini di B-777X con B-787 Dreamliner di dimensioni più piccole, una possibilità che viene valutata da qualche tempo, tenendo conto di quelli che sono i requisiti della flotta di Emirates. Ora non rimane che attendere l’estate per verificare se ci sarà un riscontro concreto alle proiezioni. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236852

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar