It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei, i risparmi di Iberia e Vueling grazie agli Erte

Il sistema permette ad entrambe di far lavorare meno i dipendenti

Sarebbero circa 35 i milioni di Euro risparmiati ogni mese da due vettori aerei spagnoli, nello specifico Iberia e Vueling, grazie agli ultimi provvedimenti che hanno inciso sull’occupazione (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Il denaro è stato quantificato dai media locali e si riferisce ad un meccanismo che viene sfruttato parecchio dalle aziende iberiche ai tempi del coronavirus. Si sta parlando degli Erte, gli Expedientes de Regulación Temporal de Empleo che consentono di sospendere in via temporanea i contratti di lavoro e di ridurre le giornate dei dipendenti. 

Le aviolinee citate in precedenza hanno già previsto a quanto ammonteranno le perdite dovute alla crisi fino all’inizio del 2021, visto che hanno già raggiunto una quota non proprio insignificante (350 milioni di Euro per la precisione), ma non si andrà oltre determinati livelli grazie alla politica occupazionale appena spiegata. Ma a quanto ammonta esattamente la forza lavoro che è stata ricompresa negli Erte? I lavoratori di Iberia coinvolti sono 14 mila, mentre quelli di Vueling non superano le 4 mila unità (vedi AVIONEWS). Inoltre, è emerso come gran parte del personale di Iberia abbia scelto di lavorare meno ore e meno giorni. I 35 milioni a cui si sta facendo riferimento vanno suddivisi tra le aviolinee spagnole, con un maggior quantitativo per quel che riguarda la compagnia di bandiera (25 milioni) ed il resto che si riferisce al vettore low-cost (10 milioni).

Sr - 1233037

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar